L'ucraino fu spinto sotto un treno della Sepsa

POZZUOLI –  Secondo gli inquirenti sarebbe stato lui a spingere venerdì scorso S.R. 37enne ucraino sotto un treno della Cumana alla stazione Dazio. Si tratta di Reda Abra, 36 anni, tunisino, nei cui confronti pendono 2 ordini di carcerazione. L’uomo è stato arrestato nella giornata di giovedì dagli uomini del Commissariato di Polizia di Bagnoli. Il 36enne  è accusato di tentato omicidio e lesione gravi. Per gli inquirenti che indagano sull’accaduto, sarebbe stato lui a spingere  il 37enne facendolo finire nello spazio tra la banchina e gli scalini della stazione di Dazio mentre il treno diretto a Montesanto stava ripartendo. Nella caduta la vittima rimaneva gravemente ferita ad una gamba, che successivamente gli veniva poi ampuatata dai sanitari.

REDAZIONE