POZZUOLI – Gli agenti della polizia municipale di Pozzuoli, coordinati dal comandante Silvia Mignone, hanno arrestato un tunisino per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. L’uomo, B. F. L. di 57 anni, di nazionalità tunisina ma residente a Pozzuoli, è stato tratto in arresto ieri sera dai vigili urbani in pattugliamento in via Pergolesi dopo che era stato colto a depositare indiscriminatamente rifiuti non differenziati. Il tunisino, mentre veniva verbalizzato, ha tentato la fuga e una volta bloccato ha sferrato numerosi calci e pugni, di cui uno ha colpito al volto un agente successivamente refertato all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli con prognosi di dieci giorni. Condotto al comando di via Luciano, è stato processato questa mattina per direttissima e condannato a sei mesi di reclusione con pena sospesa.