L'uomo è stato trovato in possesso di un panetto di hashish da 10 grammi

POZZUOLI –  Fermo sul ciglio della strada. Al buio, da solo su via Vecchia San Gennaro, tratto che collega Pozzuoli con il quartiere di Agnano. Una presenza che lunedì sera ha insospettito i Carabinieri del locale Nucleo Operativo impegnati in un servizio di pattugliamento nella zona. I militari avevano “fiutato il marcio”, capito che qualcosa non andava. Così hanno fermato Rosario Guarino, 35 anni, puteolano, il cui nome è già presente nel database delle forze dell’ordine. Perquisito, l’uomo veniva trovato in possesso di un panetto da 100 grammi di hashish ed 800 euro in contanti, ritenuti il guadagno dell’attività di spaccio.

PERQUISITA LA CASA –  Dopo averlo bloccato,  i carabinieri si dirigevano a casa dell’uomo, in via Solfatara, nei pressi del luogo dove qualche minuto primo era stato sorpreso. Lì, a seguito della perquisizione domiciliare, rinvenivano anche gli arnesi utili per tagliare e confezionare la droga. Infatti, in un mobile della cucina, Gaudino custodiva un coltello a doppia lama e un bilancino di precisione con evidenti tracce di stupefacente. Prove schiaccianti ai danni del 35enne che facevano scattare per lui l’arresto in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Guarino, dopo le formalità di rito, veniva poi trasferito nel carcere di Poggioreale.