Il luogo dello schianto

POZZUOLI – Non ce l’ha fatta Salvatore Di Bonito, 53 anni, rimasto gravemente ferito nell’incidente lungo l’A16 Napoli- Canosa. L’uomo è deceduto pochi minuti fa nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli in seguito ad un blocco renale. Di Bonito è la 40esima vittima della strage di Monteforte Irpino. Rimasto gravemente ferito nello schianto del bus, il 53enne era stato ricoverato nell’ospedale “San Leonardo” di Salerno. Poi la decisione di trasferirlo presso il nosocomio puteolano, dove negli ultimi giorni aveva dato alcuni segni di miglioramento.

 

MORTA ANCHE LA MOGLIE – Fra i 38 passeggeri che persero la vita quella maledetta sera del 28 luglio c’era anche la moglie di Salvatore Di Bonito, Anna Mirelli, 48 anni. La coppia risiedeva nel quartiere di Monterusciello con due dei loro tre figli.

 

GENNARO DEL GIUDICE