Una delle scene dello spettacolo all'Art Garage

POZZUOLI – Un continuo alternarsi tra teatro e teatrino, con la recitazione di attori in carne ed ossa e burattini a contendersi il palco, torna al teatro Sala Moliere all’Art Garage di Pozzuoli  “Attori, baracche e burattini” lo spettacolo di Biagio Musella, Marco Montecatino e Gabriele Borriello. Le scene curate da Antonio Fogliano. Da antichi canovacci settecenteschi va in scena, dal 26 al 29 dicembre, il format pensato per avvicinare le nuove generazioni ad una tipologia di teatro ormai lontana ed eclissata da altre forme di intrattenimento. La pièce ha debuttato a novembre registrando il tutto esaurito per le tre date previste, riscuotendo inoltre un ottimo consenso da parte del pubblico.

UN MIX TRA ATTORI E BURATTINI – Una commedia di circa 60 minuti in cui tre attori raccontano le vicende di una compagnia di guitti napoletani, intervallando momenti di recitazione dal vivo ad azioni del teatro dei burattini, realizzati dal maestro burattinaio, Salvatore Gatto. L’attore diventa burattino e e il burattino si fa uomo. La vicenda è anche un pretesto per portare a conoscenza delle nuove generazioni un genere teatrale ormai scomparso, ricco di storia e cultura antica, ma tutt’oggi ancora attuale. Tramite il gioco teatrale, dunque, un vero e proprio Teatro dei Burattini fa da cornice ai personaggi in carne ed ossa che recitano rispettando l’antica tradizione dei comici della Commedia dell’ Arte, con la loro mimica e le loro espressioni. Un mix di burattini, parti recitate da attori e musica

SCUOLA E TEATRO – La Sala Moliere che ospita l’evento è stata voluta dagli attori Nando Paone e Cetty Sommella, ed è allestita all’interno dell’Art Garage, uno spazio destinato alle belle arti, ai corsi di danza, al cinema e alle performance teatrali: alla cultura a 360 gradi.

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]