Un tratto di via Napoli dove è andato in scena il tentativo di rapina

POZZUOLI –  Tentativo di rapina con sparatoria sabato a sera nella zona di via Napoli, al Dazio, lungo il confine tra il comune di Pozzuoli e il quartiere Dazio. Erano le 22 circa quando un rapinatore armato di pistola ha fatto irruzione all’interno di una tabaccheria. Al cospetto del titolare, l’uomo estraeva l’arma da fuoco intimandogli di consegnare l’incasso. Ma la vittima, per nulla intimorita reagiva. Nasceva così una colluttazione tra i due all’interno con il tabaccaio per difendersi estraeva un coltello a serramanico costringendo il malvivente alla fuga. Sul caso in queste ore indaga la Polizia.

GLI SPARI – Ma proprio mentre stava per scappare quest’ultimo esplodeva due colpi che fortunatamente non andavano a segno. Un proiettile infatti andava a conficcarsi in una parete del locale, l’altro in una vetrina. Scappato a piedi, il rapinatore faceva perdere le proprie tracce. Sul caso in queste ore indagano gli agenti del locale Commissariato di Polizia.

IL RAID – Secondo le ricostruzioni effettuate sul posto, il rapinatore dopo essersi finto cliente si avvicinava al titolare intimandogli di consegnargli l’incasso. Ma quest’ultimo, per nulla intimorito, estraeva un coltello. L’uomo a quanto pare racconterà agli agenti di non ricordare se durante la colluttazione sia riuscito a ferire il rapinatore il quale, durante la fuga, esplodeva due colpi di pistola: di questi uno che andava ad infrangere la vetrina del negozio, l’altro invece andava a conficcarsi nel muro. Fortunatamente nessuno dei due colpiva il tabaccaio, sotto shock all’arrivo degli agenti sul posto.