POZZUOLI – Stavano tentando di rubare una moto di grossa cilindrata parcheggiata davanti all’ufficio postale di via Napoli quando sono stati notati da alcuni passanti che hanno subito lanciato l’SOS alla Polizia. Immediatamente sul posto è arrivata una Volante con gli agenti che hanno bloccato e arrestato due ladri. Si tratta di Francesco Peluso, 34 anni, e Salvatore Marramao, 33 anni, entrambi pregiudicati di Pozzuoli e finiti in manette in quanto ritenuti responsabili del reato di tentato furto aggravato, nonché denunciati in stato di libertà per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. Alla scena hanno assistito decine di persone tra residenti e clienti dei locale della zona.

IL FURTO – Il tentato furto è avvenuto verso le 23.50 quando alcuni cittadini hanno segnalato al Commissariato di Polizia di Pozzuoli due persone che stavano tentando di rubare una motocicletta KTM parcheggiata nei pressi dell’Ufficio Postale di Corso Umberto I.
I poliziotti -diretti dal vicequestore Pasquale Toscano- sono immediatamente giunti sul posto e hanno sorpreso i due in flagranza. Alla richiesta di cosa stessero facendo i ladri hanno risposto che stavano aspettando le loro rispettive fidanzate. Versione a cui però gli agenti non hanno creduto trovando Peluso e Marramao in possesso di un grosso cacciavite, una mazzola, un chiavino esagonale, una chiave a base larga ed una centralina di accensione con una chiave da motociclo incastrata all’interno.

GLI ARRESTI –  Nel frattempo è arrivato sul posto anche il proprietario della motocicletta che ha riferito di aver assistito a distanza al tentativo di furto mentre forzavano il bloccasterzo con l’ausilio di un grosso cacciavite. Dopo aver mostrato ai poliziotti che la moto era stata spostata e che il bloccasterzo era stato manomesso i due sono stati arrestati. Francesco Peluso e Salvatore Marramao sono stati condotti presso i loro rispettivi domicili dai quali in giornata verranno prelevati per essere processati con rito direttissimo.