Il Tempio di Serapide libero dall'acqua, ma resta la melma

POZZUOLI – Questa volta è durato solo qualche giorno l’allagamento del Tempio di Serapide. L’acqua presente la scorsa settimana all’interno dell’antico Macellum Serapeo è stata drenata nelle ultime ore dalle pompe idrovore che evidentemente hanno ripreso a funzionare. Dunque nessun tempo atavico questa volta con il tipico “inconveniente”, che caratterizza il sito archeologico cittadino per eccellenza, che si è risolto in breve tempo. Resta però da ripulire l’area: infatti, come spesso accade, una volta andata via l’acqua resta a melma formata dalla vegetazione che “spunta” ogni volta che il Tempio si trasforma in un acquitrino.