POZZUOLI – Smascherate da telecamere nascoste dalla polizia municipale di Pozzuoli mentre sversavano abusivamente rifiuti nell’area ex Sofer di Via Fasano. Quattro persone sono state così identificate e multate dagli uomini diretti dal comandante Silvia Mignone in seguito ad una operazione di polizia per la prevenzione e la repressione dei reati ambientali su tutto il territorio comunale.

RIPRESI – Una volta identificati dalle telecamere “discrete”, cioè occultate e non visibili, posizionate dalla polizia municipale all’interno del parcheggio ex Sofer, tre di loro sono risultati appartenenti a ditte puteolane che si disfacevano di cassette di polistirolo, cartoni, spugna ed altro. In un caso, invece, si è trattato di un privato che abbandonava un sacchetto di rifiuti non differenziati.

LAVAGGIO AUTO – Gli agenti della polizia municipale, inoltre, nella zona del porto, hanno contravvenzionato un tassista che aveva lavato il proprio veicolo di servizio sulla Piazza a Mare, senza curarsi del copioso rivolo di acqua saponata che si estendeva su tutta l’area. Anche in questo caso sono state risolutive le immagini della videosorveglianza per addebitare l’infrazione al responsabile, che è stato multato ai sensi del vigente Regolamento di Polizia Urbana.