Il carcere femminile di Pozzuoli

POZZUOLI – Il rapporto tra sentimenti e detenzione, dove anche in condizioni di sofferenza riescono a prevalere attimi di gioia. Sentimenti che andranno in scena venerdì 17 maggio 2013, dalle ore 15.30, presso il teatro della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli, attraverso lo spettacolo teatrale “Edonè, le inattese gradazioni della gioia” realizzato ed interpretato dalle stesse detenute della struttura, con il coordinamento delle docenti del corso “Educazione Degli Adulti”, nell’ambito del progetto “contaGIOIAmoci” della Fondazione “Il meglio di te – ONLUS” e di Luciana Pennino.

LA PERFORMANCE – rappresenta l’ultimo atto di un iter progettuale che ha visto le detenute esprimere la propria creatività e le personali elaborazioni psicologiche sul tema della gioia. Il progetto, che vanta il morale patrocinio di Regione Campania – Assessorato alle attività sociali; Provincia di Napoli – Assessorato ai servizi sociali e alle politiche per la solidarietà; Comune di Napoli – Assessorato alle pari opportunità; Comune di Pozzuoli; e la adesione di Cgil – Cisl – Uil Napoli (FLC Cgil – FP Cgil – Cisl Scuola – FP Cisl – Uil Scuola – UilPA) ed il patrocinio morale e la adesione di A.N.F.I. Campania (Associazione Nazionale Familiaristi Italiani), si è articolato in tre fasi distinte.

L’IMPEGNO – E’ stato chiesto alle detenute di rappresentare il sentimento della gioia, dapprima graficamente nell’ambito delle lezioni di scuola elementare e media e, poi, in forma letteraria, durante un laboratorio di scrittura creativa che è stato cantiere di lavoro per la stesura di una sceneggiatura. I disegni ritenuti più adatti sono stati scelti come loghi e stampati sulle “shopper bag gioiose” all’interno delle quali sono stati inseriti i ciondoli della linea mini de “le gioie di Marisol” (che a fronte di una donazione di 15 euro potranno essere richiesti per sostenere il progetto).

LA SCENEGGIATURA – invece, vedrà le stesse detenute diventare “attrici per un giorno” sul palco del teatro della Casa Circondariale in occasione dello spettacolo del prossimo 17 maggio. La Fondazione “Il meglio di te – ONLUS”, nel corso del progetto, si è inoltre impegnata a dotare il penitenziario di una “LIM” – Lavagna Interattiva Multimediale, indispensabile supporto per le lezioni che la SMS “G. Diano” di Pozzuoli svolge all’interno del carcere.

INTERVERRANNO: Fulvia Russo – Presidente Fondazione Il Meglio di Te – ONLUS, Luciana Pennino – Ideatrice del progetto e designer de le gioie di marisol, Stella Scialpi – Direttore Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli, Mariarosaria Laloè – Dirigente Scolastico SMS “G. Diano” di Pozzuoli, Valentina Stella – Madrina del Progetto – Cantante ed attrice, Renato Grimaldi – Deleg. dell’Assessore Ermanno Russo – Assessorato all’Assistenza Sociale Regione Campania, Angela Cortese – Consigliere Regionale – Regione Campania, Filippo Monaco – Assessore ai Servizi Sociali Provincia di Napoli, Pina Tommasielli – Assessore Pari Opportunità Comune di Napoli, Teresa Stellato – Assessore alle Politiche Sociali Comune di Pozzuoli, Anna Letizia – Resp. Coordinamento Donne CISL Napoli, Isabella Bonfiglio – Coordinamento Pari Opportunità UIL Napoli e Campania, Rosalba Cenerelli – Segretario CGIL Napoli, Alessia Schisano – Segretario ANFI Campania, Nicola Fummo – Giudice onorario Tribunale per i minorenni di Napoli