Il comandante della Capitaneria di Porto di Pozzuoli Andrea Pellegrino

POZZUOLI – Nella giornata odierna si è tenuto presso il I Circolo Didattico “Guglielmo Marconi” di Pozzuoli, il primo incontro del Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Pozzuoli Tenente di Vascello Andrea Pellegrino, con 100 alunni circa delle quinte classi delle scuole elementari e con i loro insegnanti, nell’ambito del Progetto Mare a 360 gradi. L’iniziativa è stata avviata nel rispetto del protocollo di intesa siglato tra la Direzione Marittima di Napoli e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Regione Campania con lo scopo di creare un percorso formativo che avvicini i giovani alla “cultura del mare” e che ne rafforzi il sano rispetto verso l’ambiente naturale ed il mare stesso e che ne educhi il rispetto di regole e di comportamenti da tenere per la sicurezza in navigazione e nelle aree balneari.

Un momento della lezione

L’INCONTRO – Per illustrare ai giovani questa straordinaria realtà, si è tenuta dapprima una conferenza sulle tematiche del mare e, dopo la visione di alcuni filmati riguardanti le attività del Corpo delle Capitanerie di Porto, il Comandante Pellegrino ha ripreso la parola sottolineando l’importante funzione svolta dalle Autorità Marittime che operano nell’interesse collettivo per regolare l’utilizzazione dei porti e delle spiagge, ma anche a tutela dei commerci vigilando su tutte le attività che si svolgono in mare e sui litorali costieri. Sono inoltre state sottolineate le funzioni di polizia giudiziaria che riveste il Corpo, per le violazioni previste dal Codice della navigazione e delle altre leggi speciali in materia di pesca, demanio marittimo, diporto nautico, ambiente, etc. e, attraverso l’articolazione operativa della Guardia Costiera, la sua azione di vigilanza in mare oltre che nei siti portuali, per la salvaguardia della vita umana in mare.

PREVENZIONE – «Al mare ci si accosta con rispetto e passione: il miglior modo per evitare pericoli è prevenirli». Con queste parole il Comandante Pellegrino ha concluso il suo intervento ricordando agli alunni che bisogna rafforzare e mantenere uno stretto rapporto tra scuola, territorio e le Istituzioni al fine di divulgare un sano sentimento di vicinanza al nostro mare. A termine della proiezione si è aperto anche un interessante dibattito tra gli alunni ed il Comandante che ha fornito suggerimenti utili a chi vorrà intraprendere questa affascinante ma impegnativa carriera nel futuro.

CS