La movida nella zona della Darsena

POZZUOLI – Esultano i titolari dei locali della movida puteolana. Il Tar della Campania nella giornata di ieri ha sospeso le ordinanze contro i “decibel selvaggi” firmate dal sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia. Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania ha infatti dato ragione ai titolari di un’attività commerciale che avevano presentato ricorso a seguito della chiusura del locale per 5 giorni. Le ordinanze che sarebbero state annullate dal TAR sono la  numero 46 del 9/11/2012 e la numero 131 del 11/7/2013 che fanno riferimento agli orari per le emissioni sonore, le quali stabilivano lo “stop” alla musica entro mezzanotte per gli esercizi commerciali per la somministrazione di alimenti e bevande quali ristoranti, trattorie, wine bar, birrerie, pub, caffetterie e american bar. Limitazioni erano arrivate anche per discoteche, locali notturni, stabilimenti balneari ed esercizi con licenza di attività danzante costrette a spegnere la musica all’una di notte il lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica e il venerdì e sabato entro le 3 del giorno successivo.  La notizia è iniziata a circolare nelle tarda giornata di ieri, attraverso le pagine del social network Facebook, dove è stato pubblicato parte del dispositivo del Tar. All’oscuro di tutto il Comune di Pozzuoli e il Comando dei Vigili Urbani a cui non è stato ancora notificato il provvedimento. «Un’ordinanza – fanno sapere rappresentanti dell’amministrazione comunale – che adesso aprirà sicuramente nuovi scenari».

 

GENNARO DEL GIUDICE