L'auto della 19enne rimane incastrata in una voragine a via Cigliano

POZZUOLI – Attraversa via Cigliano e viene inghiottita in una voragine. E’ successo stamattina alla 19enne, Genyla De Simone. Come ogni giorno la giovane donna percorre via Cigliano per dirigersi a un bar sull’Annunziata, dove fa la cassiera. Ma oggi è un giorno diverso, mentre attraversa quella strada, con la sua Panda a velocità media, la via sprofonda e si apre a metà, l’auto si inclina verso il lato destro e rimane intrappolata.

 

LO SHOCK DELLA DONNA – Impaurita e scioccata la 19enne riesce ad uscire dalla vettura incastrata nell’asfalto. Una decina di persone e passanti soccorrono la ragazza che lamentava dolori alla spalla e alla gamba. Tutti insieme riescono a tirar fuori la Panda dalla voragine. Raggiunta dal padre Antonio De Simone, viene subito accompagnata all’Ospedale Santa Maria delle Grazie. «E’ una vergogna – denuncia il padre – sarebbe potuta essere una tragedia. Quella strada è indecente, è sottoposta da anni a lavori in corso che ne indeboliscono le fondamenta. Bisogna correre ai ripari prima che ci scappi il morto».

 

V.L.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]