La "Villa Avellino" di Pozzuoli

POZZUOLI – Aveva trasformato la villetta dei giochi per bambini in una piazza di spaccio dove, tra aiuole e alberi di mandarino, riceveva clienti e nascondeva droga e soldi. V.P., 45enne pregiudicato di Quarto è stato sorpreso nel pomeriggio di ieri nella villa Avellino di Pozzuoli dagli agenti del Commissariato di Polizia diretti dal Vice Questore Michele Cante e arrestato per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

 

L’ARRESTO – L’uomo è stato sorpreso nel parco pubblico mentre vi si aggirava con della sostanza stupefacente in attesa di clienti. Alla vista dei poliziotti, il 45enne si è infatti disfatto di un qualcosa lanciandolo  tra i cespugli. I poliziotti lo hanno pertanto bloccato e contemporaneamente hanno recuperato l’oggetto di cui si era liberato: una piccola scatola metallica. All’interno erano contenuti circa 3 grammi di cannabis. Poco distante dalla scatola sono state altresì rinvenute alcune banconote per un totale di 180 euro. Le banconote, ritenute provento dell’attività di spaccio e la sostanza stupefacente, sono state sequestrate. Mentre il 45enne, noto ai poliziotti per i suoi precedenti penali in materia di stupefacenti, è stato pertanto arrestato e condotto presso il suo domicilio di Quarto.

 

 GDG