Il luogo dell'aggressione

POZZUOLI – Aggredita, picchiata e rapinata in pieno giorno. Violenza in strada a Pozzuoli dove una donna di 28 anni, americana e impiegata presso la base Navy di Gricignano di Aversa, è stata vittima di una rapina mentre percorreva via Carlo Rosini, nei pressi di una scuola elementare. Secondo le prime ricostruzioni, l’americana sarebbe stata bloccata da un uomo che avrebbe tentato di portargli via telefonino e borsetta. La 28enne, in un primo momento, non ha ceduto alle minacce del malvivente che a quel punto ha iniziato ad infierire su di lei colpendola con calci e pugni. Nonostante la reazione però il rapinatore è riuscito a mettere a segno il colpo prima di dileguarsi lungo la strada. Magro il bottino, che si aggira intorno alle 50 euro, ma tanta paura per la vittima che ha denunciato l’accaduto alle Forze dell’Ordine.

 

IL PRECEDENTE – L’episodio ha suscitato forti preoccupazioni tra i residenti e i commercianti della zona, in passato già teatro di scippi e rapine. Nell’ottobre del 2012 due rapinatori aggredirono un’anziana nei pressi della chiesa della “ Madonna del Carmine”. In quell’occasione la vittima fu pedinata dai malviventi dopo aver ritirato la pensione nel vicino ufficio postale di via Terracciano. Poche centinaia di metri e su di lei si avventarono due uomini che la strattonarono facendola cadere a terra. Pochi istanti e sul posto giunsero due carabinieri in forza al Nucleo Operativo di Pozzuoli che si fiondarono sui rapinatori bloccandoli e arrestandoli. Scena che avvenne sotto gli occhi di numerosi passanti e residenti della zona che applaudirono e ringraziarono i due militari.

 

ANGELO GRECO