POZZUOLI – Osservare l’orizzonte e cogliere quelli che sono gli aspetti più complessi della vita. Ognuno a volte ha bisogno di cercare la propria ancora di salvezza, c’è chi la trova nel mondo, chi dentro se stesso attraverso la musica, l’arte e la voglia di esternare le proprie emozioni. “Era un giorno qualunque…” canta il 27 enne nelle prime note del suo nuovo singolo. Così per caso, nasce l’amore dagli sguardi a volte distratti che s’incrociano e ne fanno melodia, passione e ispirazione pura. Quale modo migliore se non quello di utilizzare la musica, un sogno per Lino coltivato sin dall’adolescenza? Lino Luongo proviene da un quartiere di Pozzuoli. Cresciuto con sani ideali ereditati dalla sua famiglia, decide a età prematura di partire lontano dalla sua terra, riscoprendo durante il suo percorso i valori della vita tramutandoli in musica grazie alla sua passione e il suo talento.

L’INTERVISTA – Lino Luongo è stato intervista da Vincenzo Lubrano. La voce è arte, a sua volta espressione dell’anima. Quando hai sentito il bisogno di dedicarti al canto? Espressione dell’anima, è proprio cosi che mi rivolgo al pubblico che mi ascolta, cercando di far arrivare quelle che sono le mie emozioni attraverso musica e parole. Tutto è nato quando ero bambino e ascoltavo musica di ogni genere, dal pop italiano, rock, hip hop… Oggi, il mio fantasticare di un tempo è divenuto realtà e sento di ringraziare chi mi aiutato e mi ha dato fiducia, ovvero il mio caro amico Vanni Pignalosa, l’attuale produttore e arrangiatore Francesco di Tullio e la VP production che si è impegnata nella realizzazione del video musicale.

“So che sei tu”, è un brano d’amore nato dalla tua idea e dal tuo sentimento. Cosa vuole trasmettere a chi lo ascolta? In questo brano ho semplicemente raccontato la mia storia abbinata alle note dolci della sua melodia. Il messaggio in esso è quello che spesso provoca incomprensioni nei rapporti d amore: l’essere orgogliosi , far valere le proprie convinzioni davanti ai sentimenti fino a creare dei muri tra le persone, che magari, con una stretta di mano sincera o un semplice sguardo sono pronti a crollare e far emergere solo quello che serve al cuore per battere.

Curiosità. Il testo è ricco di frasi profonde e riflessive “illudevo me stesso, cercando un pretesto”. Qual’è stata la musa ispiratrice che ti ha permesso di realizzare “So che sei tu”? A parte il trasmettere i miei sentimenti, in quel periodo della mia vita la musa ispiratrice che ha contribuito alla realizzazione del testo è stata la persona che ora è al mio fianco.

Dov’è possibile ascoltare i tuoi brani e seguire eventuali aggiornamenti? E’ possibile ascoltare il brano “so che sei tu” sul mio canale You Tube, sulla mia pagina Facebook Lino Luongo Official e sulle piattaforme social come Instagram (linoluongofficial).

Progetti per il futuro? Vorrei passo dopo passo portare la mia musica sempre ad un livello maggiore, avere la possibilità di vivere nuove esperienze affiancato dal pubblico che spero mi sostenga e creda insieme a me in questo sogno immenso, anche se la strada sarà dura, non mancheranno di certo momenti di sorriso e serenità da condividere attraverso la mia passione.