Incidente lungo la Variante Anas (foto di repertorio)

POZZUOLI –  E’ finito con la sua Harley Davidson dritto contro un’automobile ferma in una piazzola di sosta. Uno schianto violentissimo, poi l’inutile corsa in ospedale dove morirà dopo qualche ora. Troppo gravi le ferite alla testa nonostante indossasse regolarmente il casco di protezione. Erano le 14.45 circa quando Palmiro Esposito, 71 anni, dirigente d’azienda in pensione  e residente a Pozzuoli nella zona di Lucrino stava viaggiando lungo la Variante Anas in sella alla famosa moto di grossa cilindrata quando improvvisamente accadeva l’irreparabile. Per motivi ancora in fase di accertamento da parte degli uomini della Polizia Stradale di Napoli intervenuti sul posto, il 71enne finiva fuori strada andandosi a schiantare contro una Fiat Punto bianca ferma in una piazzola di sosta tra gli svincoli di Varcaturo e Lago Patria.

LO SCHIANTO –   Un urto tremendo, con l’Harley che finiva dritta contro cofano posteriore facendo spostare di almeno 80 metri la vettura nonostante avesse il freno a mano inserito. Al momento dell’impatto all’interno dell’abitacolo c’era un uomo, G.A., residente a San Cipriano D’Aversa che fortunatamente usciva illeso.  Gravi invece apparivano le condizioni di Esposito, che nonostante indossasse il casco di protezione riportava un forte trauma cranico e maxillo facciale. Soccorso dai sanitari del 118 giunti a bordo di un’ambulanza, l’uomo veniva trasportato d’urgenza all’Ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dove purtroppo moriva intorno alle 17.

LE CAUSE –  Ancora incerte le cause che hanno provocato la tragedia: resta da capire come Esposito abbia potuto perdere il controllo del mezzo e schiantarsi contro la vettura parcheggiata all’esterno della corsia di marcia. Una distrazione, una manovra errata, un malore sono solo alcune delle ipotesi che in queste ore sono al vaglio degli inquirenti. Intanto sul corpo dell’uomo il Magistrato di turno incaricato per le indagini dalla Procura della Repubblica di Napoli ha disposto l’autopsia che sarà effettuata nelle prossime ore presso centro di medicina legale del Secondo Policlinico di Napoli dove in serata la salma è stata trasferita.

GENNARO DEL GIUDICE