POZZUOLI – Enzo Pafundi, consigliere comunale di maggioranza, questa mattina si è dimesso dalla carica di presidente della III Commissione consiliare (commercio e sviluppo economico) del comune di Pozzuoli. Alla base della decisione c’è il mancato coinvolgimento da parte degli organi comunali e della politica. «In nove mesi non abbiamo prodotto nulla perchè non siamo mai stati coinvolti, non ci sono mai arrivati atti, mai nulla. -spiega Pafundi, eletto con la lista civica “Idea Pozzuoli”- La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l’ennesimo mancato coinvolgimento sulla tematica dei dehors, passata in commissione urbanistica senza il coinvolgimento della commissione commercio. Inoltre dell’approvazione del regolamento ne siamo venuti a conoscenza attraverso i Cinque Stelle e questo è molto grave. Sarà anche mia inesperienza, ma queste sono situazioni mortificanti che non ci mettono nelle condizioni di dare risposte ai cittadini.»

ROTTURA NEL GRUPPO – Le dimissioni sono arrivate dopo un’aspra polemica all’interno del gruppo politico “Idea Pozzuoli”, rappresentato in consiglio comunale proprio da Pafundi e da Antonio Villani, nelle settimane scorse passato nel gruppo degli otto “girati” della maggioranza e in rottura con il proprio gruppo dopo la richiesta di accesso agli atti in merito a incarichi da centinaia di migliaia di euro da parte del comune di Pozzuoli. Una spaccatura tra Pafundi-Villani e “Idea Pozzuoli” che potrebbe portare i due consiglieri verso altri lidi, lasciando così la civica senza rappresentanti in Consiglio comunale e l’assessore Maria Teresa Moccia Di Fraia, entrata in Giunta in quota “Idea Pozzuoli”, senza riferimenti consiliari.