POZZUOLI – Si è barricato nella sua casa al terzo piano di una palazzina popolare minacciando più volte di farsi saltare in aria e facendo fuoriuscire ripetutamente il gas dai fornelli. Così un 34enne di Pozzuoli ha tenuto un intero quartiere col fiato sospeso, costringendo numerose famiglie a lasciare le proprie abitazioni. E’ accaduto questa mattina a Monterusciello, in via Corrado Alvaro, nei pressi dell’ufficio postale. Attimi di paura e forte tensione a cui hanno messo fine i carabinieri, che dopo una lunga “trattativa” hanno convinto l’uomo a desistere dal folle gesto. Sul posto, insieme ai militari diretti dal Capitano Elio Norino e dal Tenente Luca La Verghetta, sono giunti anche i sanitari del 118 e i Vigili del Fuoco.

LE MINACCE – Solo poco dopo le 14 la situazione è tornata alla normalità, con il 34enne che è stato fatto salire su un’ambulanza, trasferito in ospedale e sottoposto a TSO. L’uomo, che vive con la madre in una casa popolare, appena rimasto solo si era barricato in casa urlando più volte di voler morire facendosi saltare in aria senza un evidente motivo. A quel punto è scattato l’allarme. Giunti sul posto i carabinieri hanno fatto evacuare la palazzina, messo in sicurezza l’intera area e avviato la trattativa con l’uomo che dopo diverse ore e momenti di forte tensione ha aperto la porta di casa. Sconcerto tra i vicini e i conoscenti che hanno descritto il 34enne come “una persona tranquilla che mai fino ad ora aveva dato segni di squilibrio”.
LE FOTO (di Angelo Greco)