POZZUOLI –  Si erano dati appuntamento davanti scuola al termine delle lezioni con l’intenzione di sfidarsi a colpi di coltello. Due gruppi di giovanissimi studenti pronti a scatenare violenza cieca per affermare forza e superiorità sul territorio. E’ quanto accaduto a Pozzuoli dove i carabinieri hanno fermato due baby gang. Tra i componenti delle bande 3 avevano ancora coltelli a serramanico addosso.

LA SFIDA – I fatti sono avvenuti al termine delle lezioni quando i due gruppi di ragazzini si sono ritrovati all’esterno di un istituto scolastico. Allo scopo di intimidirsi hanno fatto spavaldamente mostra di coltelli. La scena ha allarmato un cittadino che passava di lì e che non ha esitato a chiamare il 112 segnalando quella sfida tra adolescenti. Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Licola che, nonostante i ragazzi si fossero allontanati per evitare guai con la giustizia, sono riusciti a rintracciarne 3 a poche centinaia di metri.

GIOVANISSIMI – Sono stati identificati e sottoposti a controllo un 14enne di Giugliano,  due 13enni e un 14enne sempre di Pozzuoli, tutti appartenenti allo stesso gruppo. Addosso ai primi 3 i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato altrettanti coltelli a serramanico con lame di 9 e 7 cm. Il primo ragazzo è stato denunciato per porto illegale di armi da taglio mentre gli altri 2, non imputabili, sono stati segnalati alla Procura per i minorenni di napoli. Al termine delle formalità sono stati affidati tutti ai genitori.