Il Liceo Majorana sempre più vittima dei vandali

POZZUOLI– Ennesimo raid teppistico questa notte ai danni del liceo “Ettore Majorana” di Monterusciello. E’ il quarto atto vandalico nell’ultima settimana ai danni delle scuole del quartiere nonostante il fermo di quattro baby-vandali nei giorni scorsi. Ancora una volta ignoti nella notte si sono introdotti nella scuola attraverso un ingresso di emergenza svuotando tutti gli estintori presenti al primo piano della struttura. Questa volta ad essere presa di mira è stata nuovamente la sede di via Alfonso Gatto che ospita le classi dello scientifico. Come è facile da intuire, l’atto vandalico ha fatto sospendere le lezioni. Sul caso in queste ore stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli diretti dal Maggiore Roberto Spinola che hanno effettuato i rilievi del caso. Ma la sensazione, come nel caso dei tre precedenti episodi, è che si tratti di una “ragazzata” che escluderebbe dunque  moventi ben più preoccupanti.

IL PRESIDE GULL«Noi resistiamo. L’unica cosa che mi sento di dire è che resistiamo – ha affermato  il preside del Liceo Majorana Riccardo Gull – L’esempio più chiaro è dato dalle pulizie che stanno facendo oggi tutti insime docenti, personale non docente e genitori. Lavoriamo tutti nella stessa direzione. Speriamo di poter riprendere le lezioni già domani mattina. Mi è davvero difficile capire il perché di questi gesti».

LE LEZIONI RIPRENDERANNO DOMANI – Intanto, insegnanti, personale non docente e genitori questa mattina si sono rimboccati le maniche ed hanno ripulito il piano invaso dalla polvere degli estintori. L’atteggiamento coriaceo di chi questa mattina ha operato farà si che con ogni probabilità già da domattina si potrà ritornare al normale svolgimento delle lezioni. Normalità che deve ancora tornare nel plesso che ospita il liceo artistico: infatti, dopo le fiamme dolose che hanno messo ko un quadro elettrico un piano è ancora fuori uso e si aspetta che la Provincia ripristini il danno. Nel frattempo forte è lo sdegno da parte dell’intera comunità scolastico per l’ennesimo atto vandalico che mina al regolare svolgimento dell’attività scolastica.

UNA SETTIMANA D’INFERNO –  Infatti, negli ultimi sette giorni il Majorana è stato vittima di ben tre raid vandalici. Il primo lunedì notte quando ignoti entrarono nell’edificio occupato dal liceo Scientifico di via Alfonso Gatto svuotando gli estintori e provocando danneggiamenti che all’indomani costrinsero la dirigenza scolastica a sospendere le lezioni. Nel frattempo, per ottemperare a tale situazione  il consiglio l’istituto deliberò la ripresa delle lezioni istituendo i doppi turni nella vicina struttura di via Umberto Saba che ospita il liceo Artistico dove, poche ore dopo, fu appiccato l”incendio che devastò l’unico edificio in quel momento agibile. Cinque giorni di calma apparente fino alla scorsa notte, quando è andato in scena l’ennesimo atto vandalico a cui si aggiunge, sempre nel quartiere di Monterusciello e sempre in via Saba il raid di giovedì scorso alla media “Oriani-Diaz” i cui autori materiali furono fermati poche ore dopo dai carabinieri.

ANGELO GRECO