POZZUOLI – Una scoperta che ha spinto i militari dell’Arma a stropicciarsi gli occhi. I carabinieri del Noe di Napoli, insieme ai colleghi della stazione di Pozzuoli, nell’ambito di servizi predisposti per verificare il rispetto della normativa ambientale, hanno ispezionato un terreno in uso ad una ditta operante nell’allestimento di stand e uffici. Nel corso dei controlli sono stati trovati rifiuti speciali pericolosi e non derivanti dalle sue attività.

I SIGILLI – L’area, di circa 600 metri quadrati, è stata sottoposta a sequestro insieme a circa 30 metri cubi di rifiuti costituiti da scarti tessili, cisterne di plastica, fusti di ferro e rifiuti bruciati. Al vaglio degli inquirenti la posizione dell’amministratore unico, un 42enne di Napoli.