Rifiuti di ogni genere rinvenuti sul tratto di spiaggia

POZZUOLI –   Scoperta una discarica abusiva sulla spiaggia di Licola. Nel corso di una complessa operazione di vigilanza e controllo sul litorale di Licola gli uomini della Capitaneria di Porto di Pozzuoli hanno scoperto una discarica abusiva di rifiuti solidi pericolosi per la salute e dannosi per l’ambiente sulla spiaggia libera. Nello specifico i militari hanno rinvenuto rifiuti ferrosi di vario tipo, tre carcasse di automobili date alle fiamme, cumuli di rifiuti urbani, pneumatici abbandonati e pannelli e lamiere in metallo arrugginito. Sul posto i militari, fatta la scoperta, hanno provveduto a richiedere l’intervento del Nucleo antiabusivismo della polizia locale di Giugliano (in quanto il tratto di spiaggia ricade nella giurisdizione giuglianese) e del personale A.R.P.A: Campania, al fine di provvedere alla classificazione dei rifiuti rinvenuti.

SEQUESTRATO IL TRATTO DI SPIAGGIA –  L’attività, iniziata nel pomeriggio di giovedì e continuata per tutta la giornata di venerdì, ha portato al sequestro del sito per una superficie quantificabile in complessivi 2mila e 600 metri quadrati di suolo demaniale marittimo e una denuncia alla Procura della Repubblica aa carico di ignoti per “abbandono e discarica abusiva di rifiuti su suolo pubblico, danneggiamento di beni pubblici, getto pericoloso di cose e deturpamento di bellezze naturali”. Il comune di Giugliano, interessato prontamente dalla Guardia Costiera per la custodia giudiziaria del sito sotto sequestro, ha assicurato da subito la predisposizione di tutte le misure tese a consentire una pronta rimozione dei rifiuti e una completa bonifica del sito.

REDAZIONE

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]