Via Campi Flegrei - la strada dove è avvenuto l'incidente (foto di repertorio)

POZZUOLI – Grave incidente stradale nella serata di giovedì in via Campi Flegrei, dove un’auto e un ciclomotore si sono scontrati all’altezza della stazione di servizio Q8. Nell’impatto una donna ,che sedeva sul sedile posteriore del mezzo a due ruote, ha riportato gravi ferite alla testa. Soccorsa, la giovane è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli. Secondo le prime notizie giunte dal nosocomio flegreo, la donna non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia Municipale di Pozzuoli che hanno disposto il sequestro dei mezzi coinvolti nell’incidente e gli esami tossicologici nei confronti dei conducenti dei mezzi: si tratta di un 24enne di Pozzuoli che era alla guida di un ciclomotore Peugeot e di un 18enne che era alla guida dell’auto.

L’INCIDENTE – si è verificato intorno alle 21 e 30 di giovedì sera. Secondo le prime ricostruzioni effettuate dai caschi bianchi, i due mezzi si sarebbero scontrati all’altezza del distributore di benzina Q8 in via Campi Flegrei. Stando ad una prima ipotesi della dinamica, l’auto che da Arco Felice viaggiava in direzione di Piazza Capomazza sarebbe entrata in collisione con il motociclo che dall’area di sosta si stava immettendo sulla strada. A seguito dell’impatto, particolarmente violento, secondo i rilievi effettuati dagli uomini della Municipale, il mezzo a due ruote faceva un balzo di 47 metri finendo rovinosamente sull’asfalto. Nella caduta, il conducente usciva illeso mentre la giovane seduta sul sedile posteriore riportava gravi ferite alla testa tali da richiedere l’immediato intervento dei sanitari del 118 e il trasporto al vicino nosocomio flegreo.

IL TRAGICO PRECEDENTE – Ironia della sorte, l’incidente avveniva quasi nello stesso punto dove il 16 aprile del 2009 perse la vita il 18enne Alessio D’Angelo. Il giovane, in compagnia di quattro suoi amici coetanei (tutti di età compresa tra i 18 e 19 anni) si schiantò con l’auto presa in prestito dalla madre contro la  parte posteriore di un autobus in sosta. Un impatto violentissimo a seguito del quale D’Angelo perse la vita dopo poche ore dal ricovero in ospedale.