La refurtiva è stata recuperata grazie al segnale dell'iPad della vittima

POZZUOLI – La refurtiva recuperata grazie al Gps di un iPad rubato, attraverso il segnale che ha permesso di localizzare l’auto sulla quale era stato nascosto il bottino. Così i poliziotti del Commissariato di Polizia di Pozzuoli sono riusciti a restituire ad un medico gli oggetti rubati dalla propria auto qualche ora prima nei pressi della Solfatara e a sequestrare una Golf da tempo “ricercata” dalle forze dell’ordine. L’auto si trovava nel parcheggio di un distributore di benzina lungo l’Asse Mediano in direzione Giugliano, dove gli agenti di una volante partita da Pozzuoli sono giunti seguendo il segnale dell’iPad.

LE RICERCHE – Le indagini partivano nella serata di mercoledì dopo che un medico aveva denunciato al Commissariato di Polizia di Pozzuoli un furto all’interno della propria auto, parcheggiata nella zona della Solfatara. Ignoti, dopo aver rotto un finestrino, avevano infatti portato via dall’abitacolo un iPad ed importanti documenti del professionista, tra i quali diversi ricettari e timbri. A quel punto i poliziotti, attraverso accurate indagini, riuscivano ad ottenere le coordinare del punto in cui si trovava l’iPad della vittima, localizzato in un punto lungo l’Asse Mediano, in direzione Giugliano.

LA TRACCIA – Così seguendo il segnale Gps, gli agenti, successivamente coadiuvati da una volante giunta da Giugliano, giungevano all’ingresso di un’area di distribuzione carburanti all’interno della quale notavano un’auto parcheggiata oltre il cancello d’ingresso, regolarmente chiuso. Dunque, nulla che potesse far immaginare a qualcosa di anomalo, nonostante il segnale Gps continuasse a localizzare l’iPad proprio in quel punto.

LA LUCE DELL’I-PAD – Ma una volta avvicinatisi alla Golf, gli agenti, dopo aver composto il numero di telefono dell’iPad, notavano una strana luce accendersi all’interno dell’abitacolo. A quel punto,una volta aperta la portiera, i poliziotti rinvenivano all’interno tutto il materiale rubato dall’auto del medico che qualche ora prima ne aveva denunciato il furto.  Refurtiva che poco dopo veniva restituita al legittimo proprietario. Mentre la Golf Wolkswagen veniva rimossa e sottoposta a sequestro: l’auto infatti, sarebbe stata segnalata più volte e ricercata da tempo dalle forze dell’ordine, che nella notte di ieri dopo i rilievi della Scientifica, l’hanno trasferita nel deposito giudiziario di Pozzuoli.

 

GENNARO DEL GIUDICE