POZZUOLI – Dopo due anni ritorna il gabbiano “killer” in via Marconi dove passanti e motociclisti sono costretti a scappare dagli attacchi del volatile. Il “protagonista” è ancora una volta un gabbiano che ha fatto il suo nido sul campanile della Chiesa dell’Angelo. L’animale, molto probabilmente spinto dall’istinto di autodifesa, attacca qualunque persona passi in via Marconi, forse anche per difendere il suo luogo di rifugio. Situazione che sta creando il panico in zona dove passanti e residenti sono costretti a camminare con lo sguardo rivolto verso l’alto e a scappare appena spunta il volatile.

L’SOS DEI PASSANTI«C’è un gabbiano di fronte alla Marconi che aggredisce i passanti, probabilmente per difendere il suo nido. -racconta Antonio, residente della zona- Questo potrebbe essere un pericolo anche per i bambini della scuola elementare che si trova di fronte e per chi transita in bici o scooter. Anche due anni fa si verificò un problema del genere che fu risolto con un intervento di spostamento del nido».