La spiaggia di Lucrino

POZZUOLI –  Mattinata ad alta tensione sulla spiaggia di Lucrino dove l’arenile si è trasformato in un autentico ring di wrestling. Davanti agli occhi spaventati dei bagnanti due gruppi di giovani hanno dato vita ad una violenta rissa sul tratto di arenile libero di nei pressi del “Lido Napoli”. Minuti di tensione sotto al sole e al caldo torrido con genitori costretti a prendere i figli e ad abbandonare in fretta e furia la spiaggia prima dell’arrivo dei Carabinieri. Al momento della rissa, infatti, la spiaggia come da consuetudine era affollata di bagnanti. Futili i motivi che hanno acceso la rabbia tra i due gruppi, che si colpivano con inaudita violenza. Sul posto allertati dai bagnanti giungevano i militari della Compagnia di Pozzuoli diretti dal Maggiore Roberto Spinola e gli agenti del corpo di Polizia Municipale diretti dal Comandante Carlo Pubblico. Solo successivamente la situazione tornava alla normalità.

INVIVIBILITA’ –  Un “fenomeno” risse che sembra non arrestarsi in città. Lucrino è solo l’ultimo teatro delle violenze che negli ultimi tempi si sono registrate nella città di Pozzuoli. La sensazione, oramai diffusa, è che le ordinanze “restrittive” volute dal sindaco Figliolia per alleviare il caos in città non bastino. Dopo le notti, infatti, anche le giornate pare siano diventate “selvagge”. Intanto, le decisioni drastiche del primo cittadino  hanno spaccato la città: da una parte gli esercenti commerciali che vedono serie minacce ai loro fatturati;  dall’altra, residenti ormai esasperati costretti alle ore piccole a causa del caos. Proibire la vendita di alcol e di bottigliette in vetro insieme al tetto ai decibel per i locali non sembra aver funzionato come deterrente al fenomeno in una città non nuova a scene da Far West e chiamata ad accogliere giorno e notte migliaia di avventori.

RISSA SMENTITA –  Un incubo risse che sembra accompagnare residenti e avventori della cittadina flegrea a tal punto da far nascere addirittura “legende”. Come accaduto venerdì sera quando in città e attraverso i social network  pro e anti-movida si era diffusa la “notizia” di una rissa avvenuta intorno alle 19 in via Cosenza tra due gruppi di giovani. Notizia che però veniva smentita ieri dagli agenti di Polizia Municipale di Pozzuoli  presenti a quell’ora proprio nel centro storico. L’unico episodio di rilievo verificatosi nella serata di venerdì era il fermo di un parcheggiatore abusivo nei pressi di Largo Emporio il quale opponeva resistenza agli agenti.

GENNARO DEL GIUDICE