Sul posto è giunta un'ambulanza del 118 (foto repertorio)

POZZUOLI –  Ancora violenza a Pozzuoli. Dopo nemmeno 48 ore dalla rissa in Piazza della Repubblica l’ennesimo episodio ha “macchiato” la movida flegrea. Pesante il bollettino di un venerdì notte di follia: 5 persone denunciate per rissa e una ferita. Questa volta teatro delle violenze è stata la discoteca “Tonga” in località “La Pietra” dove, intorno alle due e mezza 5 persone hanno dato vita a una furiosa lite scoppiata per motivi ancora da accertare. Sul luogo sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Pozzuoli che hanno denunciato per rissa un pregiudicato 35enne, un 34enne e un 25enne, tutti di Pozzuoli e un 22enne e un pregiudicato 27enne di Giugliano.

FERITO –  La violenza al “Tonga” si è scatenata intorno alle due e mezza quando i 5 clienti sono venuti alle mani. Forse uno sguardo a una ragazza, una parola di troppo complici anche i fumi dell’alcol che pochi secondi e dalle parole si passava ai fatti. Uno dei cinque, pregiudicato di Giugliano, veniva colpito alla testa con una bottiglia di vetro. Si vivevano attimi di paura tra le urla terrorizzate dei clienti. Qualcuno chiamava al 112, chiedeva aiuto ai carabinieri che prontamente giungevano sul posto riuscendo a sedare la violenta rissa. Sul posto anche un’ambulanza del 118. L’uomo ferito da una bottigliata alla testa veniva trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Santa Maria delle Grazie” e medicato per un ferita lacero-contusa su parete frontale guaribile in 5 giorni. Successivamente, nel corso degli accertamenti i carabinieri denunciavano per violazione di sigilli il titolare 58enne del locale perché aveva adibito a parcheggio un’area di pertinenza della discoteca sottoposta a sequestro preventivo per abusi edilizi.

La rissa è stata sedata grazie all'intervento dei carabinieri

SEQUESTRATA CUCINA – Ma la notte di controlli non si fermava al “Tonga”. Nel corso delle altre attività finivano nel mirino dei Carabinieri altri locali della movida flegrea scoperti mentre somministravano alcolici oltre l’orario consentito dall’ultima ordinanza firmata dal Sindaco di Pozzuoli. Inoltre, con il supporto di personale dell’Asl i militari procedevano al sequestro amministrativo all’interno della discoteca “Dejavù” , nei pressi di Piazza Capomazza, dei locali della cucina per riscontrate inosservanze a prescrizioni igienico-sanitarie.

RAFFICA DI MULTE –  Infine, durante i controlli in strada veniva denunciato per guida senza patente un 18enne napoletano sorpreso alla guida di un motociclo senza aver conseguito la patente; sottoposti a fermo o sequestro amministrativo 10 motocicli i cui conducenti sono stati sorpresi a circolare senza casco o senza copertura assicurativa obbligatoria e sono state irrogate sanzioni per circa 4.100 euro.