POZZUOLI – Gli agenti della polizia municipale di Pozzuoli, agli ordini del comandante Silvia Mignone, hanno individuato e denunciato un puteolano di 22 anni per abbandono illecito di rifiuti. L’uomo, G. M., venditore ambulante abusivo, era stato immortalato da una telecamera discreta per ben quattro volte mentre lasciava cassette di polistirolo e scarti di pesce nell’area adiacente lo stazionamento degli autobus in via Fasano facendo poi perdere le sue tracce.

LE INDAGINI – Attraverso le telecamere di videosorveglianza, controllate per via telematica dagli agenti in servizio al comando di Polizia Municipale di via Luciano, il ventiduenne è stato intercettato questa mattina a bordo del suo furgone nel centro storico della città. Sono state così immediatamente allertate la pattuglia di polizia ecologica e la squadra di polizia giudiziaria operanti sul territorio. Il venditore ambulante è stato quindi fermato e deferito all’Autorità Giudiziaria per abbandono di rifiuti, poiché era stato ripreso quattro volte, nei soli mesi di luglio e agosto, mentre depositava rifiuti organici (tra cui scarti di pesce) e cassette di polistirolo in via Fasano.

DENUNCIATO – Al momento del fermo, nel veicolo sono stati rinvenuti circa 4 chili di pesce e frutti di mare senza alcuna tracciabilità. Con la collaborazione del personale dell’Asl Napoli 2 Nord, la merce è stata pertanto sequestrata e distrutta, mentre l’uomo sanzionato per gli ulteriori illeciti amministrativi. Al giovane puteolano, inoltre, sono stati elevati anche altri verbali per violazione del Codice della Strada in quanto guidava con patente sequestrata ed il veicolo era sprovvisto di assicurazione e revisione periodica da almeno un decennio.