Alcuni bidoni dell'indifferenziata a Rione Toiano

POZZUOLI– Non si ferma la battaglia agli scarichi abusivi di rifiuti. Uno degli “scenari” preferiti dai contravventori è il Rione Toiano, popoloso quartiere alle pendici del monte Sant’Angelo, dove tutti i giorni o meglio tutte le notti si assite a scene di ordinaria follia.

I CONTROLLI SOLO DI GIORNO– Sebbene la Polizia Municipale pattugli il territorio durante il giorno elevando verbali e denunciando le violazioni all’Autorità giudiziaria, il problema più grosso sussite la notte, ovvero quando decine e decine di furgoni, auto e chi più ne ha più ne metta, si fermano ai cassonetti dell’indifferenziata che ci sono al Rione Toiano per scaricare ogni tipo di rifiuto.

L’USO DELLE TELECAMERE– In alcuni punti della città di Pozzuoli i punti di sversamento dei rifiuti indifferenziati, i cassonetti dell’immondizia per intenderci, sono videosorvegliati riuscendo così a punire gli illeciti. Ma sarebbe bene che si pensasse ad ampliare il sistema di telecamere per un maggiore controllo del territorio.

I COSTI DEGLI SCARICHI ABUSIVI– L’Ente comunale puteolano infatti si accolla i costi di smaltimento dei rifiuti, sia quelli che vengono sversati legalmente sia quelli che vengono sversati illegalmente, proprio questi ultimi infatti divengono dei costi in più che poi vanno a gravare sulle tasche dei cittadini.

GENNARO MAIONE

[email protected]