Il Rione Terra

POZZUOLI – Arriva la schiarita sulla questione Rione Terra. Nella  giornata di oggi la Regione Campania  ha comunicato che a breve stanzierà 16 milioni di euro che serviranno per completare la cattedrale (che sarà inaugurata tra 12 mesi) e i percorsi pedonali turistici pronti 6 mesi più tardi, così come gli ascensori che porteranno all’antica rocca. I lavori dovrebbero iniziare a brevissimo giro, Palazzo Santa Lucia conta di farli riprendere già tra un mese.

L’INCONTRO –  L’assessore al Lavoro della Regione Campania Severino Nappi, coordinatore della Cabina di Regia per la gestione dei processi di crisi e di sviluppo, e l’assessore regionale ai Lavori Pubblici Edoardo Cosenza hanno infatti incontrato stamattina i sindacati e il presidente del Consorzio Rione Terra, per comunicare il riavvio delle opere, così come garantito dal presidente Caldoro. Un nuovo slancio al progetto che consentirà di salvaguardare i livelli occupazionali dei circa 100 lavoratori interessati.

Le proteste durante i mesi scorsi da parte dei lavoratori

LAVORI DA REALIZZARE –  In particolare, partiranno i lavori Ai lotti 8 e 9, che prevedono un investimento pari a circa 16 milioni di euro.  Lavori che avranno inizio entro un mese e che vedranno il completamento e l’apertura al pubblico, entro 12 mesi, della cattedrale. Inoltre, entro 18 mesi, saranno inaugurati anche i percorsi turistici pedonali, con l’apertura di un ascensore per l’accesso e due varchi pedonali. Con il completamento di questa prima parte del Rione Terra i lavori potranno consentire, oltre al percorso archeologico, anche l’apertura di botteghe, bar e ristoranti.

SUCCESSO –  «La collaborazione, voluta dal presidente Caldoro, fra il mio assessorato, quello ai Beni culturali guidato dall’assessore De Mita, e quello al Lavoro ha consentito – ha dichiarato l’assessore Edoardo Cosenza – uno straordinario successo: in poche settimane, con il pieno accordo della curia, del concessionario e dei lavoratori si e’ stabilito un percorso che mantenga alto il livello occupazionale, consenta piena fruizione della cattedrale e di una importante parte del Rione Terra. Si avvia cosi verso la conclusione, dopo decine di anni – ha concluso Cosenza – uno dei lavori di archeologia, architettura ed ingegneria piu’ importanti al mondo e che sara’ una straordinaria vetrina per Pozzuoli e per la regione»

LA SODDISFAZIONE DI FIGLIOLIA – Il neo-sindaco non nasconde la sua soddisfazione per la buona notizia «Rione Terra Porte Aperte diventa realtà – afferma entusiasta Vincenzo Figliolia –  Quanto ho auspicato nel corso della campagna elettorale e subito dopo essere stato eletto sindaco di Pozzuoli è oggi un atto concreto. Con viva soddisfazione accogliamo la notizia del riavvio delle opere al Rione Terra da parte della Regione Campania e ci auguriamo che tutte le maestranze attualmente in cassa integrazione possano tornare al lavoro. Il futuro di Pozzuoli passa sicuramente anche per la millenaria rocca, che consideriamo un volano di sviluppo per tutta l’area flegrea. Il completamento dei lavori al Rione Terra è uno dei punti centrali del programma del centrosinistra per Pozzuoli, assieme alla valorizzazione di tutti i beni culturali della nostra città. Per questo motivo, continueremo ad essere vigili sulla prosecuzione dei lavori, affinché il Rione Terra possa tornare in breve tempo nella disponibilità dei puteolani».

ANGELO GRECO