La nota scritta sulla pagina Facebook di Corrado Gabriele

POZZUOLI – Partono oggi i controlli dell’Arpac a Pozzuoli e nei Campi Flegrei in seguito al desecretamento delle dichiarazioni dell’ex pentito di camorra Carmine Schiavone. Dalle dichiarazioni di Schiavone infatti emergerebbe che tra i luoghi coinvolti ci sarebbe anche il lago Lucrino ed altri siti flegrei. Ad annunciare i controlli odierni il consigliere regionale e segretario della commissione ecomafie, Corrado Gabriele che sulla sua pagina Facebook scrive: “Inizio da Pozzuoli il viaggio con la Commissione Ecomafie, questa mattina insieme al sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia e all’ARPAC, andremo a Pozzuoli Lago d’Averno, per iniziare una serie di sopralluoghi che si sono resi necessari in seguito alle rivelazioni desecretate del pentito Carmine Schiavone sui rifiuti tossici e speciali nell’area flegrea. Sono in programma, nelle prossime settimane, visite della commissione anche nei comuni di Caivano, Giugliano, Villa Literno e Casal di Principe. Stiamo proseguendo il lavoro di inchiesta che la III Commissione speciale ha iniziato già da tre anni e che ha portato, lo scorso marzo, il Consiglio regionale ad approvare una mozione che impegna il governatore Caldoro, a far sì che i proventi derivanti dalla vendita dei beni confiscati alla criminalità vengano utilizzati per bonificare i siti campani inquinati dallo sversamento dei rifiuti tossici”.
DOMANI  I CAROTAGGI – Quello di oggi dovrebbe essere un sopralluogo tecnico prima delle operazioni di carotaggio previsti già per domani. Dopo 20 anni di silenzi pare iniziare finalmente l’operazione che dovrebbe portare un po’ di luce su tutti gli abusi legati allo sversamento illegale di rifiuti sul territorio flegreo in particolare e Campano in generale.

ANGELO GRECO