Protesta dei lavoratori della "De Vizia"

POZZUOLI – Protestano da questa notte i lavoratori della “De Vizia Transfer”, azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel comune di Pozzuoli. Fermati i camion e garantiti i servizi minimi, circa 50 dipendenti stanno inscenando un sit-in nella sede di via Campana per denunciare, a detta loro, “la mancanza di sicurezza sul posto di lavoro” e “discriminazioni normo-economiche da parte dell’azienda nei confronti di una parte di lavoratori”. Da questa notte dunque, il servizio procede a rilento con la metà dei dipendenti (su un personale di circa 100 unità) che ha incrociato le braccia dalla mezzanotte di domenica.

 

SCIOPERO PER L’INTERA GIORNATA – Una protesta, che fanno sapere i lavoratori, “andrà avanti per l’intera giornata di oggi interessando i tre turni di lavoro” «Stiamo protestando per chiedere uguale trattamento per tutti i lavoratori e maggiore sicurezza sul posto di lavoro – spiega Roberto Favoccia, segretario regionale UGL igienie-ambientale – L’azienda continua a portare avanti discriminazioni di tipo normo-economiche con contratti part-time e precari. Fino ad ora non c’è stata alcuna risposta e addirittura ci hanno invitato a lasciare la sede. Da parte nostra andremo avanti fino alle 11, poi toccherà ai lavoratori degli altri turni. La nostra è una protesta legittima e stiamo assicurando, come la legge prevede, i servizi minimi».

 

GENNARO DEL GIUDICE