Il cartello all'esterno delle aree di conferimento

POZZUOLI – Il Comune di Pozzuoli da una spinta alla raccolta differenziata. Le aree di conferimento già aperte sul territorio cittadino potranno ricevere oltre ai materiali già conferiti dalla loro apertura anche la frazione umida, il tessile dismesso, gli oli esausti e le frazioni inerti (piccole quantità di materiale di risulta). Un buon passo in avanti per dare una spinta alle percentuali di differenziata.

LE AREE DI CONFERIMENTO SI POTENZIANO – Le aree attualmente aperte sono due a Monterusciello (via Levi e via Saba), una al Rione Toiano (via Toiano) e una a Pozzuoli alta (via Vecchia delle Vigne). Queste  d’ora in poi potranno avere un impatto più forte, specialmente per la possibilità di conferire la frazione dell’umido. Chiunque potrà quindi recarsi presso le suddette aree, che sono aperte tutti i giorni fino alle 13:30, e conferire i propri rifiuti. Un’azione questa che se fatta in massa aumenterà le percentuali di differenziata ed abbatterà il numero dei sacchetti che andranno a finire nei cassonetti grigi. Importantissimo sarà il conferimento dell’umido, specie con le alte temperature estive. Allo stesso tempo di notevole importanza e di grande impatto sull’ambiente sarà anche la raccolta degli oli esausti che fino ad oggi eravamo abituati a gettare negli scarichi del lavandino facendo finire il materiale in mare attraverso le fogne. Grazie al potenziamento delle aree sarà possibile d’ora in poi anche disfarsi di piccole quantità di materiale di risulta, derivanti da piccoli lavori domestici.

SI ESTENDE IL PORTA A PORTA – Ma la scossa alla raccolta rifiuti non si limita alle sole aree di conferimento. Infatti pian piano si sta estendendo anche il porta a porta. Da qualche giorno il servizio di raccolta dei rifiuti a domicilio si è esteso al Rione Gescal (sotto il monte) e a breve raggiungerà l’intero quartiere di Toiano. Pertanto, con questo nuovo step il 5o-60% della popolazione sarà raggiunta dal porta a porta, mentre il restante potrà collaborare attivamente portando i propri rifiuti nelle “nuove” aree di conferimento. Nella piccola rivoluzione resta tutto invariato per il prelievo dei rifiuti ingombranti ed i RAE che resta sempre a domicilio e gratuito.

ANGELO GRECO