Il comandante Tenente di Vascello Andrea Pellegrino

POZZUOLI – La Capitaneria di Porto di Pozzuoli coordina le attività di rimozione e pulizia dello specchio acqueo antistante l’arenile in concessione all’Associazione denominata “Circolo Nautico San Marco” di Pozzuoli. L’opera svolta dalla Guardia Costiera puteolana ha consentito la rimozione di voluminosi spuntoni in cemento e ferro che, di fatto, fuoriuscivano dallo specchio acqueo antistante la spiaggia in concessione alla “San Marco”. Detti materiali erano, di fatto, riconducibili alle attività illegali risalenti agli abusi realizzati sul demanio marittimo all’incirca un decennio fa, ove si tentò la costruzione di un parcheggio abusivo attraverso il posizionamento in mare di pilastri in cemento armato.

MESSA IN SICUREZZA –  Il Comandante Pellegrino in merito alla vicenda dichiara: «Gli spuntoni potevano effettivamente arrecare un danno alla pubblica e privata incolumità sia a mare che a terra in ragione dell’alta frequentazione del sito anche nel periodo invernale oltre che in quello estivo – Ha affermato il Tenente di Vascello –  Detta valutazione ci ha indotti, nell’immediatezza a transennare l’area e ad informare l’utenza del pericolo in atto, sono poi stati avviati gli opportuni contatti sia con la Regione che con il Comune di Pozzuoli affinché detta situazione potesse, in tempi brevi, favorevolmente risolversi. Si pensi ad una persona che nuota ovvero ad una persona che cadendo dal vicino molo impatti sui ferri. Infatti il vicino molo è di frequente usato anche da famiglie con bambini oltre che da ciclisti unitamente agli operatori del settore ittico. Sono lieto di poter efficacemente dialogare con le locali Istituzioni che, in maniera costante, partecipano alla messa in sicurezza delle locali aree demaniali riconsegnandole alla pubblica fruizione».

I RINGRAZIAMENTI – Soddisfazione per le operazioni è stata espressa dal presidente della “San Marco” Vittorio Sardo che ha ringraziato  l’ Autorità marittima per l’impegno profuso e per la elevata sensibilità sociale dimostrata. «Al Comandante del porto Tenente di Vascello Andrea Pellegrino ed al suo personale va il nostro più sincero ringraziamento per avere efficacemente operato con gli altri Enti locali e con la nostra struttura associativa che, da sempre, è vicina a coloro che amano il mare e che, in maniera razionale, intendano fruire delle sue risorse».