Stefano Cecere
Stefano Cecere

POZZUOLI – Nel dicembre del 2013 fu arrestato mentre da ricercato si apprestava a festeggiare il suo compleanno con i familiari. A mettergli le manette ai polsi in una casa di Licola mare furono i carabinieri della stazione di Varcaturo, gli stessi che all’alba di ieri lo hanno arrestato per rapina ed estorsione. Stefano Cecere, 35 anni, residente a Licola, è finito di nuovo in carcere. Questa volta in seguito a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura di Napoli per fatti commessi nel 2006.

RAPINA ED ESTORSIONE – Cecere dovrà scontare una pena di 6 anni, 2 mesi e 18 giorni di reclusione per rapina ed estorsione aggravata commessi a Pozzuoli il 19 maggio del 2006. Dopo la notifica dell’ordinanza il 35enne è stato arrestato è condotto nel carcere di Poggioreale.

LA RAPINA IN BANCA – Nel novembre del 2013 Cecere insieme ad altri due complici mise a segno una rapina ai danni di una banca a Santa Maria Capua Vetere. In quell’occasione i complici furono arrestati in flagranza di reato mentre il 35enne riuscì a darsi alla fuga per poi finire in manette poco più di un mese dopo, nel giorno del suo compleanno.

Condividi

AVVISO IMPORTANTE:
Il giornale on line CronacaFlegrea.it non si assume alcuna responsabilità riguardo ai commenti pubblicati, nella specifica sezione riservata, da parte dei lettori attraverso l'utilizzo del Loro account personale Facebook. Il Giornale provvederà solamente a rimuovere, dietro segnalazione, i messaggi che presentino un contenuto lesivo della pubblica dignità o di quella personale di qualsiasi cittadino, sollevando, nei casi previsti dalla legge, azioni nei confronti di tali soggetti che con i loro commenti ledano anche l'immagine della testata giornalistica CronacaFlegrea.it.

Articolo precedenteTruffa un'anziana fingendo di consegnare una valigia per il nipote: preso dai carabinieri
Articolo successivoSONDAGGIO/ Pozzuoli: chi vorresti come candidato sindaco per il centrodestra? - VOTA