POZZUOLI – Ha tentato la fuga alla vista dei carabinieri, arrivati dopo una telefonata al 112 che segnalava un’aggressione subita da una donna. A picchiarla e ad ingiuriarla un 30enne di Quarto, lo stesso che stava provando ad allontanarsi per sfuggire alle manette. Ad intervenire sono stati i militari del Nucleo operativo e radiomobile di Pozzuoli che hanno arrestato l’uomo poi finito a Poggioreale.

ENNESIMA AGGRESSIONE IN CASA – Erano mesi che i rapporti tra i due conviventi  andavano deteriorandosi, con continue aggressioni del 30enne nei confronti della donna, una puteolana di cinque anni più grande. L’ultimo episodio aveva visto la convivente ancora una volta soccombere alla violenza del quartese, con percosse che le hanno procurato diversi traumi giudicati guaribili in 10 giorni dai medici dell’ospedale Santa Maria delle Grazie.

PESANTI ACCUSE – Come detto, arrivati sul posto i carabinieri hanno notato l’uomo che tentava di allontanarsi dall’abitazione, dubito bloccato. Le accuse dalle quali dovrà difendersi sono di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e atti persecutori.