POZZUOLI – Questa notte i carabinieri della stazione di Monterusciello hanno tratto in arresto un 16enne per tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre e della sorella minore. Il ragazzino – secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma – fa uso di droga e ieri sera, per farsi consegnare il denaro per comprarla, ha minacciato la mamma, l’ha colpita violentemente con le prime suppellettili che gli capitavano sottomano e le ha stretto le mani al collo. La sorella ha tentato di fermarlo ma è stata colpita anche lei dal 16enne. Dopo qualche minuto di terrore la madre è riuscita a chiamare il 112 per salvare sia se stessa che la figlia.

LA FUGA –  Sentita la telefonata, il figlio è scappato. I carabinieri lo hanno cercato per ore e lo hanno preso mentre rientrava a casa. Lo hanno tratto in arresto e accompagnato al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. Alla fine della vicenda la madre è ricorsa alle cure in ospedale per le contusioni riportate ed è stata medicata e dimessa con prognosi di una settimana. Ai militari ha denunciato che episodi del genere accadevano da agosto ma non aveva mai denunciato, forse sperando che il figlio cambiasse.