POZZUOLI – Protagonismo Sociale e Fratelli d’Italia assieme verso le amministrative del prossimo 11 giugno. Il matrimonio tra la civica fondata dall’avvocato Luigi Rossi e il partito di Giorgia Meloni è stato ufficializzato al comitato elettorale organizzato a via Campana a sostegno della candidatura a sindaco di Maurizio Orsi.

DA FIGLIOLIA AL FRONTE OPPOSTO – «Noi siamo più belli degli altri» scherza il consigliere comunale uscente, passato dalla maggioranza “figlioliana” al fronte opposto, non risparmiando dure critiche all’attuale primo cittadino. Con Orsi ci sono l’onorevole Marcello Taglialatela, l’ex eurodeputato Enzo Rivellini, il consigliere regionale Luciano Schifone ed il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Arturo Sorrentino. Il partito della Meloni appoggerà solo con il simbolo la candidatura di Orsi, senza alcuna lista.

“LOTTA ALLE LOBBY” – Quella di Protagonismo Sociale «E’ composta prevalente mente da giovani residenti nelle periferie di Pozzuoli – spiega Orsi – tra loro anche due avvocati». Una sorta di azzardo, dunque, visto la “corazzata” presentata dal sindaco Figliolia, «una scelta rivoluzionaria» per lo stesso Orsi che aggiunge, assieme agli altri presenti, di voler combattere contro un vero e proprio sistema di lobby e contro chi mirerebbe ad altre poltrone istituzionali sfruttando Pozzuoli come trampolino di lancio. Una scelta rivoluzionaria, dunque. Ma qual è il risultato minimo a cui si aspira dopo il matrimonio? «Riuscire a prendere un voto più di Figliolia».