POZZUOLI – Curato per una sciatica, ma deceduto per un’infezione da streptococco. Dopo la denuncia dei familiari di Giuseppe De Rosa, operaio 48enne di Qualiano, la Procura ha aperto un’inchiesta. Sequestrata la cartella clinica dell’uomo e disposta l’autopsia sulla salma. «L’Azienda Sanitaria avvierà le necessarie verifiche in quanto solo a mezzo stampa si è venuti a conoscenza dell’episodio. Da quanto riportato nel comunicato dello studio legale, il paziente sarebbe stato visitato da diversi professionisti afferenti a diverse strutture, anche avvalendosi di esami strumentali. Occorrerà ricostruire l’effettiva dinamica dell’accaduto per verificare quale sia stata la reale causa di morte del paziente e accertare la veridicità di quanto riportato nella versione presentata dallo studio legale che sta difendendo gli interessi della famiglia del deceduto», si legge in una nota diramata dall’Asl Napoli 2 Nord.

IL DRAMMA – De Rosa è deceduto all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli dopo 17 giorni in Rianimazione. I parenti dell’uomo contestano la tardiva diagnosi: l’operaio sarebbe stato curato per una sciatica e soltanto dopo sarebbe stata diagnosticata l’infezione, rivelatasi poi fatale. «L’Azienda Sanitaria tutta è vicina al dolore della famiglia e porterà avanti tutte le azioni utili ad accertare la veridicità dei fatti», aggiunge la Direzione generale dell’Asl nel comunicato.