I lavoratori Lsu che bloccano l'ingresso e l'uscita dei camion della "De Vizia" (foto archivio)

POZZUOLI –Protestano da questa mattina i dipendenti della “De Vizia Transfer”, l’azienda che gestisce il servizio di raccolta rifiuti in città. Oltre 100 operai hanno incrociato le braccia a causa del mancato pagamento degli stipendi. Ciò ha portato al blocco totale di tutte le attività eccetto quelle essenziali (come la raccolta dei rifiuti negli ospedali). Pertanto, da questa mattina i rifiuti sono ancora a terra e se la situazione non dovesse sbloccarsi rimarranno fino a domani mattina. «Non abbiamo ancora ricevuto lo stipendio del mese di Dicembre – denuncia Emilio, uno dei dipendenti della “De Vizia”- Ma non è solo questo. A ciò si aggiungono le precarie condizioni di lavoro e la mancanza di sicurezza». Intanto sulla vicenda è intervenuto l’assessore all’Ambiente del comune di Pozzuoli Francesco Cammino «Lo stipendio dovevano riceverlo ieri ma gli arriverà domani. Stanno protestando per un giorno di ritardo – afferma Cammino – Oggi comunque incontreremo i vertici dell’azienda anche per capire se i dipendenti sono stati messi al corrente di questo ritardo. Quanto alle condizioni di lavoro il problema non è del comune ma della De Vizia visto che non sono nostri dipendenti». (seguiranno aggiornamenti)

GDG