Un momento della finale con il pubblico che gremisce la gradinate

POZZUOLI – Si è conclusa la sesta edizione del torneo “Loris e Daniele”, l’ormai celebre gara di calcetto del Parco Bognar di Pozzuoli dedicata alla memoria dei due giovanissimi amici assassinati a causa di un folle gesto, quasi sette anni fa. Come sempre ha regalato momenti di gioia e aggregazione che vanno ben oltre il semplice evento sportivo. In centinaia hanno seguito le gesta delle squadre che si sono confrontate nell’emozionante torneo che è durato un mese. Da quest’anno chi non ha potuto affollare le gradinate e lo spazio antistante il campetto “Loris e Daniele” ha potuto seguire l’evento in diretta radio streaming. L’unica nota dolente è che dopo sei anni ancora il torneo, che ricorda i due giovani puteolani, si disputa in uno scenario non certo consono. Da anni si aspettano i lavori per riqualificare il campetto che il quartiere Bognar ha intitolato ai due amici.

La Serenissima alza la coppa

LA FINALE – Da un punto meramente sportivo la finale è stata una delle più belle mai viste al Bognar. A trionfare la “Serenissima” che ha battuto in una finale a dir poco emozionante la compagine “Miseria e Nobiltà”. Sette a sei il risultato finale in una gara piena di colpi di scena. Il primo tempo si chiudeva con la “Serenissima” in vantaggio sul 3 – 1 (solo in chiusura di prima frazione Miseria e Nobiltà riusciva a contenere il passivo). In apertura di ripresa però “Miseria e Nobiltà” ribaltava il risultato portandosi addirittura sul 5 – 3. La “Serenissima” però riprendeva la marcia infilando 4 resti consecutive e chiudendo poi sul 7 – 6 finale. Da segnalare le altre due finali, con gli “Inglorius bastards” vincitori del torneo under 15 e “Via Napoli” tra gli under 18. Appuntamento all’anno prossimo per un altro entusiasmante “Loris e Daniele”.

ANGELO GRECO