Le piante sequestrate

POZZUOLI –  Dopo i recenti sequestri di alcune decine di piante di marijuana nel comune di Quarto, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno continuato a setacciare le campagne dell’area flegrea, al fine di individuare ulteriori colture illecite. Nell’ambito di tale dispositivo, i finanzieri hanno individuato a Pozzuoli, nel quartiere di Monteruscello, una nuova piantagione di “cannabis indica”, composta da svariate piante dell’altezza di oltre 2 metri e del peso complessivo stimato in circa 100 kg. Le piante erano state ben occultate all’interno di un frutteto ed a breve sarebbero state fatte essiccare e messe in commercio.

SCOPERTA –  Nel corso di ulteriori accertamenti i finanzieri hanno rinvenuto nell’abitazione del soggetto, decine di gabbie e voliere contenenti oltre 50 esemplari di uccelli selvatici appartenenti a specie protette, tra cui moltissimi cardellini. Il responsabile, C.G., 50 anni di Pozzuoli, è stato tratto in arresto e dovrà rispondere di illecita coltivazione di sostanze stupefacenti e della violazione delle norme che tutelano la fauna selvatica. I volatili, sono stati affidati alle cure del servizio ospedaliero veterinario di Napoli, che provvederà dopo la riabilitazione al volo a rimetterli in libertà.