Il logo di "Città Nuove"

POZZUOLI –  “La fondazione Città Nuove arriva anche a Pozzuoli”: a darne notizia è l’esponente del Direttivo nazionale della fondazione, Salvatore Ronghi, che ne ha affidato la responsabilità a Maria Laura D’Amore. “Con l’obiettivo di riattivare il confronto sociale sui grandi temi del nostro Paese e di rimettere in campo la centralità della proposta politica è indispensabile ripartire dai territori – sottolinea Ronghi – partendo da quelli che, per decenni, sono stati disastrati dal malgoverno e da classi politiche più attente agli interessi particolari che a quelli comunitari. Pozzuoli è una di queste grandi realtà dove occorre dare un netto segnale di discontinuità, puntare sul rinnovamento della politica e far sì che la popolazione sia la vera protagonista della rinascita del territorio per il quale occorre puntare su una nuova classe dirigente non rissosa, non condizionata da interessi personali, e che abbia veramente a cuore il futuro della città”.

LA RESPONSABILE TERRITORIALE –  “Per questo – aggiunge D’Amore – Città Nuove, che si ispira al modello di buon governo di Renata Polverini, sbarca a Pozzuoli per mettere in campo un progetto di rinascita culturale, morale e sociale fondato sulle straordinarie risorse naturali ed archeologiche del territorio e sulla sua vocazione turistica che, con il porto e con la balneabilità, può divenire polo turistico e culturale di eccellenza dei Campi Flegrei e della Campania”. Ronghi ha,infine, annunciato che la prossima settimana, in conferenza stampa, verrà presentato il progetto di Città Nuove per Pozzuoli.

CS