La movida nella zona della Darsena

POZZUOLI –  «Quanto accaduto la notte scorsa nella centralissima zona tra piazza della Repubblica e Largo Cesare Augusto con una maxi rissa scoppiata tra una cinquantina di persone, per lo più giovani, a colpi di cocci di bottiglia sotto gli occhi impauriti di centinaia di cittadini, con un vigile urbano contuso, è intollerabile. D’ora in poi assumeremo decisioni drastiche per tutelare residenti e turisti». Il primo cittadino di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, preannuncia la linea della «tolleranza zero» per arginare le risse che ormai ogni fine settimana funestano la movida puteolana. Il sindaco preannuncia un drastico giro di vite chiedendo collaborazione ai ristoratori e ai gestori dei locali tra via Napoli e il porto.

VIETATE LE BOTTIGLIE DI VETRO – «Non è possibile accettare che famiglie con bambini debbano temere di scendere in strada per un gelato o una passeggiata serale, rischiando di trovarsi nel pieno di una lite come accaduto sabato – aggiunge Figliolia – Avevo già inoltrato venerdì scorso la formale richiesta in Prefettura di convocazione di una riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, ma quanto accaduto la notte scorsa mi costringe a chiedere direttamente al prefetto De Martino di valutare l’opportunità di accelerare i tempi per la convocazione del comitato. Serve un coordinamento tra le varie forze dell’ordine. Nel contempo assumeremo decisioni rigorose senza fare sconti a nessuno, a cominciare da un’ordinanza con la quale vieteremo dalle ore 16 del sabato e fino al lunedì mattina la vendita di qualunque tipo di bevanda in bottiglie di vetro da asporto, compresa l’acqua. I locali dovranno distribuire solo bottiglie di plastica o bicchieri monouso, per evitare che le stesse bottiglie diventino armi improprie, tra l’altro anche pericolose per l’incolumità di bambini e ragazzi che possono ferirsi sui cocci di vetro che spesso coprono le nostre strade urbane, per colpa degli incivili.

STOP AI MOTORINI –  Inoltre – prosegue il Sindaco Figliolia – dal prossimo fine settimana dalle ore 20 in poi nessuno scooter nè motorino potrà accedere nella zona del centro storico compreso tra il porto e via Napoli per evitare l’afflusso senza regola di giovani. Se dovesse essere necessario, tra l’altro, la zona rossa per gli scooter sarà estesa anche a via Roma, via Fasano e via Serapide. Invito tutti i ristoratori della zona e i gestori dei locali notturni a collaborare con l’amministrazione comunale come sempre hanno fatto. Confido nel loro consueto spirito di collaborazione per questi provvedimenti drastici ma urgenti. Con queste misure tuteleremo meglio i residenti e l’immagine esterna di Pozzuoli, attirando un turismo di qualità fatto di persone civili con innegabili vantaggi anche economici per i ristoratori». Un drastico giro di vite che riguarderà anche le emissioni sonore dei locali notturni, con un nuovo regolamento ad hoc che stanno predisponendo gli uffici comunali per coniugare i diritti dei residenti con quelli della libera impresa.