Lunghe code di auto in via Sacchini

POZZUOLI –  Se il fenomeno “movida selvaggia” è presente tutto l’anno, con l’avvicinarsi della stagione estiva questo raggiunge l’apice così come l’esasperazione dei puteolani. Traffico, discoteche a cielo aperto, fuochi d’artificio sparati ad ogni ora della notte, schiamazzi, parcheggiatori abusivi e auto parcheggiate ovunque. Questa è la movida puteolana. Una movida violenta e senza regole dove a farla da padrone sono la prepotenza e l’inciviltà. Una situazione che ha stremato i residenti del centro storico e di Lucrino mete sempre più ambite in virtù della proliferazione di lounge bar, disco e pub.

RESIDENTI PRIGIONIERI –  Una città ostaggio del traffico. Anche ieri lunghissime erano le code agli accessi della città; basti pensare che via Fasano già all’altezza dei “Cantieri” si presentava come un unico serpentone di auto in direzione Pozzuoli. Viabilità resa più difficile dalla perenne chiusura di un’arteria vitale come via Pergolesi. Un flusso di auto infinito che trova parcheggio dove capita: sui marciapiedi, in doppia fila e che spesso sbarrano l’accesso ai portoni dei condomini. Una situazione che è una vera manna dal cielo per i parcheggiatori abusivi: sono ovunque, non lasciano un metro quadro libero grazie ad una organizzazione ben definita e a chi afferma che deve fare il grattino, rispondono: “Qui ora ci siamo noi!”. La richiesta minima ora si aggira sui 3 euro.

RABBIA E SPERANZA –  Un caos che nega uno dei diritti più elementari: il riposo. E se pure si dovesse riuscire è impossibile non essere svegliati dai continui fuochi d’artificio che vengono sparati ad ogni ora della notte e in violazione di ogni norma sull’accensione di materiale pirotecnico. Una situazione che con la connivenza delle passate amministrazioni è sfuggita di mano e che alimenta rabbia e sdegno tra i residenti. Il rischio è che l’esasperazione possa trasformarsi in giustizia fai-da-te dinanzi all’assenza di istituzioni che tutelino il cittadino. Un’emergenza quella della movida selvaggia che deve essere immediatamente affrontata dal nuovo sindaco Vincenzo Figliolia per evitare che essa possa trascendere ulteriormente e soprattutto perché la lotta all’anarchia notturna è un punto fondante del programma della coalizione.

ALESSIO GAMBARDELLA

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]