Carabinieri durante i controlli a Via Napoli

POZZUOLI –  Tre giorni fa, decine di puteolani applaudirono i carabinieri che avevano fermato dopo uno scippo in pieno giorno ai danni di una pensionata i due presunti malviventi assicurandoli alla giustizia e ieri sera nuovi controlli contro l’abuso di alcol in molti locali notturni di Pozzuoli in seguito all’ordinanza firmata dal sindaco Vincenzo Figliolia, con il gestore di un locale notturno denunciato per somministrazione di bevanda alcolica oltre l’orario consentito e 5 giovani automobilisti fermati al volante sul lungomare di via Napoli e di Lucrino con tasso alcolemico oltre la norma. Il sindaco di Pozzuoli si è complimentato con il comandante della Compagnia carabinieri di Pozzuoli e con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio. 

SODDISFAZIONE –   «A nome di tutti i cittadini puteolani sento il dovere di esprimere i sentimenti di gratitudine ai carabinieri, ai vigili urbani, ai poliziotti e ai finanzieri che da settimane hanno intensificato i controlli in strada per garantire maggiore sicurezza ai residenti e a coloro che vengono a Pozzuoli per trascorrere il proprio tempo libero – sottolinea il sindaco Vincenzo Figliolia – Tre giorni fa i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Pozzuoli hanno arrestato due presunti scippatori di una vecchietta tra gli applausi dei cittadini onesti. Applausi ai quali ci associamo. Ieri sera nuovi controlli e, purtroppo, ancora una volta abbiamo dovuto assistere a giovani automobilisti fermati con un tasso di alcol nel sangue molto alto e, dunque, potenzialmente molto pericoloso per la pubblica e privata incolumità. Oltre a gestori di locali notturni che si ostinano a non rispettare i divieti orari per la somministrazione di alcolici e superalcolici disposti con una ordinanza sindacale. Controlli importanti, che favoriscono la percezione di sicurezza da parte dei cittadini residenti e non. Controlli che, ovviamente, vanno rafforzati grazie all’armonizzazione degli interventi di tutte le forze dell’ordine del nostro territorio come già avviene da settimane. Alle forze dell’ordine va il nostro plauso convinto e pieno a nome dei puteolani».

Comunicato Stampa