L'intervento dei vigili del fuoco

POZZUOLI – Il Monte Nuovo brucia ancora. Già dalla scorsa settimana era possibile vedere le fiamme correre lungo il versante appena dietro lo stadio Conte. Oggi è stato immediato l’intervento degli uomini del Corpo Forestale dello Stato che hanno domato le fiamme. Già nella giornata di venerdì le fiamme erano divampate. Numerose sono state le segnalazioni da parte dei residenti della zona, invasi fin dentro alle abitazioni dalla grande colonna di fumo e dai residui dell’incendio che si sono dispersi in aria e che hanno poi finito per precipitare al suolo invadendo anche le abitazioni.

Il fumo proveniete dal Monte Nuovo

L’INTERVENTO – Nella giornata di oggi però, l’intervento del Corpo Forestale e dell’Antincendio Boschivo AB della Regione Campania della sezione di Licola, supportati dalla sezione dei Camaldoli hanno permesso la completa estinzione dei roghi attraverso appositi furgoncini saliti sul pendio coadiuvati dall’intervento degli elicotteri.

LE CAUSE – Stabilire le cause di un incendio è sempre un’indagine complessa, ma alcuni membri del gruppo AB non riuscendo a spiegare una causa naturale, che potrebbe essere l’eccessivo clado oppure un pezzo di vetro che funge da canalizzatore dei raggi solari, hanno ipotizzato anche una natura dolosa. Certo è che senza prove riconducibili ad una causa scatenante nessuna ipotesi è da escludere.

MARCO SOLIMEO