Il Sindaco di Pozzuoli ha inviato una lettera di protesta a De Magistris e al Prefetto di Napoli

POZZUOLI – Per un improvviso e non preventivabile guasto avvenuto questa notte in piazza Bagnoli al “punto di emungimento” della condotta idrica, in seguito a dei lavori effettuati ieri dalla società ABC (ex Arin) per conto del Comune di Napoli, tutta la zona bassa di Pozzuoli, da via Napoli ad Arcofelice e Lucrino è rimasta questa mattina senza acqua. L’amministrazione comunale di Pozzuoli non ha alcuna responsabilità per quanto avvenuto e il sindaco Vincenzo Figliolia e l’assessore ai Servizi di Pubblica Utilità Franco Cammino hanno inviato una nota di protesta ai vertici della società ABC invitandoli a “ripristinare ad horas l’erogazione idrica alla città di Pozzuoli”.

PROTESTE – Già per buona parte giornata di ieri l’acqua era mancata per permettere agli operai della società di gestione idrica del Comune di Napoli di sostituire una grossa valvola al punto di pompaggio della condotta di piazza Bagnoli che serve anche il Comune di Pozzuoli. La popolazione era stata preventivamente avvisata, ma questa notte si è verificato una rottura sullo stesso punto. Secondo il sindaco Vincenzo Figliolia le colpe sono da «addebitare alla società ABC che ha evidentemente inviato sul posto personale inesperto. Ho scritto anche una lettera al sindaco di Napoli De Magistris e al prefetto Musolino, perché l’immagine dell’amministrazione comunale, pur senza alcun ruolo di fatto, ne è uscita danneggiata. La responsabilità di quanto accaduto è tutta della ABC, colpevole dell’insana gestione della manutenzione ordinaria delle proprie condotte idriche».