POZZUOLI – Siamo quasi ad un mese dalle prossime elezioni amministrative dell’undici giugno e la campagna elettorale comincia ad entrare nel vivo. Dopo l’ufficializzazione avvenuta nei giorni scorsi della compagine a sostegno della ricandidatura del Sindaco uscente, Vincenzo Figliolia, nella quale “spiccano” gli ingressi di Filippo Monaco e Salvatore Maione, autorevoli rappresentanti in questi anni del centrodestra puteolano, arriva il duro attacco del M5S. Nel loro comunicato, che di seguito pubblichiamo integralmente, gli attivisti 5S in sostanza denunciano la mancanza di programmi idee e progetti nella coalizione Figliolia, tenuta insieme solo dalla “volontà di dividere la torta tra loro senza lasciare nemmeno una piccola fetta per i cittadini” “…Si mettono insieme perché hanno paura. Paura che i cittadini entrino nelle “stanze dei bottoni” ed accendano finalmente la luce, paura che tra loro possa improvvisamente trovarsi qualcuno che non sia in vendita, e perciò non disposto a “spartire”. Il Comunicato si conclude con un invito ai cittadini a dare valore al proprio voto e a sostenere lo sforzo che il M5S cittadino sta facendo per il cambiamento.

IL COMUNICATO – “La campagna elettorale puteolana è appena iniziata e già si intravedono i vecchi giochi politici che non lasceranno Pozzuoli tranquilla neanche questa volta. Del resto non può esserlo una città nella quale il sindaco uscente sembra disposto a tutto pur di vincere al primo turno, tanto da “imbarcare” nella sua coalizione intere fette di quella che, fino a qualche minuto prima, almeno su carta era l’Opposizione in consiglio comunale. Non può esserlo una città nella quale le liste civiche hanno perso la loro funzione sociale, smarrendo con essa anche ogni forma di credibilità. Il cielo sopra Pozzuoli si sta annuvolando terribilmente. Le elezioni qui non sono una festa della democrazia, ma un “mercato delle vacche” triste e pericoloso. Forse la spiegazione di tutto ciò sta in quello che oramai, noi del Movimento 5 Stelle, sosteniamo da anni: non esistono più destra e sinistra, non ci sono più ideologie ma solo grigi interessi. I partiti hanno un’unica missione: mantenere il potere, a tutti i costi. E poco importa se a rimetterci sarà, per l’ennesima volta, una città pensata male ed amministrata peggio. Il segno è chiaro ed evidente: le coalizioni che si candidano a queste elezioni non hanno nessuna visione per Pozzuoli. Non ci sono programmi, progetti né idee. Ma solo la volontà di dividere la “torta” tra loro, senza lasciare nemmeno una piccola fetta per i cittadini. Li vediamo ogni giorno i politici di professione, e sappiamo che li state vedendo anche voi. Promettono vicinanza, democrazia ed una vita migliore. C’è chi si spoglia dall’arroganza di qualche giorno fa, chi veste casual, chi si finge giovane. Fanno tristezza anche a noi. In realtà farebbero tristezza anche alla loro coscienza, se solo ne avessero una. Ma tranquilli, la loro grigia “azione evergetica” ha una scadenza e ci siamo quasi. Il tempo di qualche altra promessa e dopo aver racimolato i voti necessari, scapperanno con il bottino come del resto fanno da anni.
Noi non siamo migliori di loro, siamo semplicemente diversi. Diverso è il valore che diamo al termine “politica”, diverso è il senso che diamo alla parola “cittadinanza”. Siamo cittadini come voi, cittadini che hanno deciso di entrare nelle istituzioni perché chi ha amministrato fino ad oggi ha prodotto lo sfacelo di questi anni. Abbiamo un programma, delle idee e la preparazione per metterle in pratica. Siamo sul territorio da anni e non solo quando c’è da prendere voti. Siamo sempre tra la gente, abbiamo un programma preciso e lo stiamo raccontando ai tanti cittadini che incontriamo e a quelli che vengono nello Spazio 5 Stelle. I nostri detrattori ci accusano di essere inesperti ed impreparati anche se nella nostra lista vantiamo professionisti e laureati. Ci accusano di non saper amministrare e di non essere in grado di farlo. Su una cosa possiamo dargli ragione: non sappiamo amministrare come hanno fatto loro. O meglio, il loro metodo lo conosciamo e ci siamo candidati proprio per combatterlo. La verità è dunque un’altra: si mettono insieme perché hanno paura. Paura che i cittadini entrino nelle “stanze dei bottoni” ed accendano finalmente la luce, paura che tra loro possa improvvisamente trovarsi qualcuno che non sia in vendita, e perciò non disposto a “spartire”.
Chiediamo pertanto a tutta la cittadinanza di aiutarci, informarsi e soprattutto di RESISTERE. RESISTERE a chi verrà a chiedervi il voto in cambio di qualche favore; RESISTERE a chi, con metodi vecchi, si presenterà come il nuovo che avanza; RESISTERE a chi proverà a farvi credere che il vostro voto non valga poi così tanto. Noi ci siamo, ci stiamo provando e ce la metteremo tutta … ma abbiamo bisogno anche e soprattutto di voi.
#LaRivoluzioneHaInizio
COMUNICATO STAMPA MOVIMENTO 5 STELLE POZZUOLI – JACOPO DI BONITO”